Santa Eulalia
Barcelona, Spain
Febbraio 2013

cartina

contatti
t. +34 932 150674
Mail
Sito

«Santa Eulalia, una storia lunga 170 anni»

 

Santa Eulalia 1843, forse il negozio più antico di Spagna, sicuramente di Barcellona, una storia lunga 170 anni. Incontriamo Luis Sans una mattina di dicembre, i colori e la luce sono quelli che da sempre rendono unica la Catalunya. Luis inizia il suo racconto “Siamo sul Paseo de Gracia dal 1944 e l’edificio dove ci troviamo ora è stato abbattuto completamente e poi rifatto. Il progetto era di realizzare un negozio nuovo  e unico che in qualche modo attingesse dalla nostra storia, dal nostro patrimonio. Per questa ragione abbiamo deciso di recuperare oggetti, mobili, disegni e materiali di tutti i negozi che abbiamo avuto nel corso degli anni. Quasi un’operazione filologica. Una scelta rischiosa mischiare cose vecchie e nuove insieme, stili diversi. Rischiosa ma affascinante. Il risultato ci sembra interessante, quantomeno diverso“.

Confortevole, accogliente, familiare: queste le parole per descrivere l’atmosfera che accoglie ogni cliente, che lo fa sentire come a casa. Anche il caffè ristorante e la terrazza giardino allungano di qualche istante l’esperienza Santa Eulalia e suggeriscono un atteggiamento rilassato verso l’acquisto.

Progettare uno spazio così articolato, imponente e proiettato verso il futuro non è stato certo semplice. Luis ci spiega di non essersi ispirato a un modello preciso, un modello già esistente. In tanti hanno detto che i nuovi spazi ricordano le suggestioni di Barney’s New York e Bergdorf Goodman, e certamente quel tipo di retail è stato un riferimento. Ma diversi sono anche i richiami alla New York degli anni ’20, la scelta di materiali come l’ottone anticato e l’acciaio, i dettagli di certi soffitti. E poi gli omaggi ai grandi architetti del passato. Tutto questo contribuisce a dare carattere al negozio e il risultato è un piccolo department store di qualità con molta personalità e una direzione precisa.

Continua Luis “Questa è stato un progetto che ci ha aperto a una clientela internazionale, anche se i due terzi della nostra clientela è ancora spagnola. Ci piace pensare di essere degli innovatori, vogliamo restituire una nostra visione al mondo, una visione locale ma con aspirazione globale. Il legame con la città di Barcellona è certamente molto forte e dichiarato da sempre. Siamo nati nella città 170 anni fa, la nostra famiglia è entrata nel 1873, in nostro nome Santa Eulalia è un omaggio alla patrona della città. La prima sfilata di alta moda che ha conosciuto questa città l’ha organizzata la mia famiglia nel 1926, una sfilata con l’accompagnamento del piano, novità assoluta per l’epoca. Siamo stati noi i primi a portare a Barcellona questo modo nuovo, che allora non si conosceva, di presentare la moda. La nostra è una storia imprenditoriale da generazioni e quando guidi un negozio come Santa Eulalia, non ti senti veramente il proprietario ma piuttosto l’anello di una catena, il gestore e custode di un tempo che credi possa lasciare un segno. Santa Eulalia non è più soltanto un negozio nel quale acquistare, è un luogo da visitare. Tutto quello che si trova da noi ci corrisponde, l’abbiamo scelto personalmente io e mia moglie. Santa Eulalia per noi non è semplicemente un negozio, è un progetto con dei riferimenti al passato ma proiettato verso il futuro, e la nostra volontà è di suggerire uno stile. È un tono quello che cerchiamo, un modo di pensare e di fare.”

Fotografia
Matteo Astolfi

Laureato al Politecnico di Milano in Disegno Industriale, si occupa di visual design e fotografia. Attualmente è freelance tra Milano e Barcellona.
sito web